Presso la Nostra Farmacia potete effettuare le prenotazioni CUP e le attivazioni della Tessera Sanitaria Elettronica da lunedì a venerdì con orario 09:00-12:00.


Campagna contro il meningococco C

Misure di profilassi e prevenzione

Nel 2015 è stato registrato in Toscana un  aumento dei casi di meningococco C rispetto agli anni precedenti, anche nella fascia di età più adulta della popolazione. Una situazione che ha richiesto un continuo monitoraggio da parte di esperti toscani e dell’Istituto Superiore di Sanità e l’adozione di misure mirate alla prevenzione della diffusione dell’infezione.
La vaccinazione è la misura più efficace per ridurre il rischio di diffusione delle infezioni trasmesse dalle malattie batteriche invasive poiché assicura una protezione diretta del vaccinato ma anche indiretta, nei confronti della popolazione generale in quanto riduce la circolazione del batterio anche negli eventuali portatori.

Misure di profilassi e prevenzione
Per prevenire la diffusione del meningococco C, sono state pertanto introdotte modifiche al calendario vaccinaleregionale ed adottate alcune misure di profilassi aggiuntive e temporanee.

La vaccinazione contro il meningococco C, come da calendario vaccinale, è sempre offerta gratuitamente:

  • ai nuovi nati (13° mese di vita )  secondo le modalità indicate nel calendario regionale (delibera Giunta regionale n.571/2015);
  • a tutti i ragazzi di età tra 11 e 20 anni – ovvero dagli 11 anni compiuti al compimento dei 20 anni-,  non vaccinati in precedenza  o già vaccinati nell’infanzia (richiamo).
    Ogni Azienda USL ha definito le modalità per offrire attivamente la vaccinazione, cioè a chiamata diretta, tramite scuola o altro;
  • ai soggetti a rischio individuati nel calendario vaccinale regionale – punto 2.3.8 Allegato 1 delibera Giunta regionale 571/2015 .

Misure temporanee di promozione della vaccinazione contro il meningococco C valide fino al 30 settembre 2016

1. Offerta gratuita della vaccinazione contro il meningococco C

  • su richiesta, alle persone di età tra 20 e 45 anni – ovvero dai 20 anni compiuti al compimento dei 45 anni – residenti  o con domicilio sanitario nell’area della Asl Toscana Nord Ovest (province di Massa e Carrara, Lucca, Pisa, Livorno) e della Asl Toscana Sud Est  (province di Grosseto, Siena, Arezzo)
  • su richiesta, alle persone dai 20 anni compiuti residenti o con domicilio sanitario nell’area dell’Asl Toscana Centro – (province di Firenze, Prato, Pistoia)
  • alle persone sottoposte a profilassi in quanto contatti di un caso di meningococco C. Queste persone sono individuate dai Servizi di Igiene Pubblica delle Aziende USL
  • alle persone che hanno frequentato la stessa comunità in cui si è verificato  un caso  di sepsi/meningite da meningococco C nei 10 giorni precedenti l’inizio dei sintomi con contatto stretto o regolare, su valutazione dell’Igiene Pubblica della Azienda USL. Per ulteriori specificazioni, il termine comunità è definito all’allegato 2 della delibera di Giunta regionale n. 571/2015
  • su richiesta, agli studenti fuori sede delle Università presenti sul territorio toscano (non residenti e privi di domicilio sanitario in Toscana), previa presentazione di un documento di iscrizione valido per l’anno in corso

2. Offerta della vaccinazione contro il meningococco C con compartecipazione al costo della spesa secondo il tariffario delle prestazioni – delibera Giunta regionale 391/2015

  • su richiesta, alle persone oltre i 45 anni di età – 45 anni compiuti – residenti o con domicilio sanitario nella Asl Toscana Nord Ovest (province di  Massa e Carrara, Lucca, Pisa, Livorno) e della Asl Toscana Sud Est  (province di Grosseto, Siena, Arezzo)
  • su richiesta, alle persone non residenti  e prive di domicilio sanitario in Toscana che frequentano in modo continuativo il territorio toscano (es. motivi di lavoro), previa presentazione della documentazione che attesti la presenza ricorrente o continuativa sul territorio toscano

La vaccinazione antimeningococco C è resa disponibile presso i servizi vaccinali pubblici territoriali – (Servizi di Igiene Pubblica e Distrettuale ), i medici di medicina generale e i pediatri di famiglia, secondo le modalità organizzative in atto nelle singole Aziende USL.
Dove informarsi

  • Per informazioni mediche sulla malattia, contattare il medico di medicina generale o il pediatra
  • Per informazioni sulla vaccinazione antimeningococco C e per prenotare un appuntamento, rivolgersi alla Azienda USL di appartenenza
    Azienda USL 1 Massa Carrara ►► Azienda USL 2 Lucca ►►
    Azienda USL 3 Pistoia ►► Azienda USL 4 Prato 
    Azienda USL 5 di Pisa ►► Azienda USL 6 Livorno ►►
    Azienda USL 7 di Siena ►► Azienda USL 8 di Arezzo ►►
    Azienda USL 9 di Grosseto ►► Azienda USL 10 Firenze ►►
    Azienda USL 11 Empoli ►► Azienda USL 12 Viareggio ►►

     

     

  • Per informazioni sulla campagna di vaccinazione contro il meningococco C ed avere riferimenti della Azienda Usl competente, sono attivi il  numero verde regionale 800556060 dalle 9.00 alle 15.00dal lunedì al venerdì e l’indirizzo info.meningococcoc@regione.toscana.it
    Il numero verde non dà informazioni di carattere medico.

Si ricorda che:
Il calendario regionale delle vaccinazioni e le prime misure di profilassi contro il meningococco C sono stati approvati con delibera della Giunta regionale n. 571 del 27/04/2015. In particolare il nuovo calendario vaccinale è pubblicato nell’Allegato 1 della stessa delibera.

Le misure straordinarie di profilassi sono state aggiornate e prorogate al 30 settembre 2016 con delibera della Giunta regionale n. 85 del 16/02/2016.

 

Info
– Prevenzione della diffusione del meningococco C in Toscana. Ulteriori interventi per la promozione della vaccinazione e per lo studio e l’analisi delle possibili cause – Delibera n. 85 del 16/02/2016 ►►

– Vaccinazione antimeningococco B  ►►


 

Istruzioni per le fasce di esenzione sul reddito per le prescrizioni regionali
Dal 1 Dicembre, salvo ulteriori proroghe,  non sarà più possibile autocertificare la propria fascia di reddito in farmacia .
La fascia di appartenenza sarà riportata nella ricetta in maniera automatica, in assenza, si opterà per la fascia massima (oltre i 100.000,00€ di reddito familiare annuo lordo).
Nel caso la vostra fascia di reddito non corrisponda a ciò che viene scritto sulla vostra prescrizione essa andrà modificata ; questo potrà essere fatto solo ed esclusivamente presso gli sportelli ASL.
Attivazione Tessera Sanitaria Elettronica (TSE)
L’attivazione della TSE, non ha nessuna rilevanza per quanto riguarda l’applicazione della fascia di reddito corretta sulla vostra prescrizione.
Attivare la TSE permette di poter accedere al proprio fascicolo sanitario elettronico anche dal proprio computer di casa , e permette alcune funzionalità (come ad esempio il cambio del medico di famiglia) che saranno implementate nel tempo.
Si può effettuare l’attivazione della TSE presso qualsiasi punto ASL od anche presso tutte le farmacie che aderiscono al servizio.
La Farmacia Tramonti effettua questo servizio, insieme alle prenotazioni CUP da lunedì a venerdì con orario 09:30-12:00
Qui di seguito i link per i modellini per le autocertificazioni e le ASL di tutta Firenze



Dal 3 settembre 2012

 

 

, la Regione Toscana applica nuove tariffe per i ticket sui farmaci, per far fronte al decreto governativo n.95/2012


sulla revisione della spesa.
Le novità introdotte confermano il sistema di compartecipazione alla spesa sanitaria legato a criteri di equità e di tutela delle fasce più deboli.
Oltre ai cittadini esenti come da elenco, sono esclusi dal pagamento i cittadini con reddito familiare fiscale o Isee fino a 36.151,98 euro e
i malati cronici o con malattia rara fino a 70.000 euro.
I cittadini segnalano l’appartenenza ad una delle fasce economiche indicate autocertificando il reddito familiare fiscale o attestando l’Isee,
che deve essere esibito, attraverso l’inserimento sulla ricetta del codice relativo e della propria firma.
Sono esclusi dal pagamento del ticket:
1. assistiti con reddito familiare fiscale o indicatore ISEE fino a 36.151,98 euro (ERA o EIA)
2. assistiti affetti da patologia cronica e invalidante individuate dai Decreti del Ministero della Sanità 329/1999 e 296/2001 e i pazienti
affetti da malattie rare individuate dal Decreto del Ministero della Sanità 279/2001 per i farmaci correlati alla patologia di esenzione
con reddito familiare fiscale o indicatore ISEE fino a 70.000 euro
3. invalidi di guerra titolari di pensione vitalizia (codice esenzione G01-G02)
4. invalidi per servizio (codice esenzione S01-S02-S03)
5. invalidi civili al 100% e i grandi invalidi per lavoro (codice esenzione C01 -C02)
6. danneggiati da vaccinazione obbligatoria, trasfusioni, somministrazione di emoderivati, limitatamente alle prestazioni necessarie per
la cura delle patologie previste dalla legge 210/1992 (codice esenzione N01)
7. vittime del terrorismo e della criminalità organizzata e familiari (codice esenzione V01-V02)
8. ciechi e sordomuti (codice esenzione C05-C06)
9. ex deportati da campi di sterminio titolari di pensione vitalizia (codice esenzione G01)
10. infortunati sul lavoro per il periodo dell’infortunio e per le patologie direttamente connesse purché indicato sulla ricetta (codice
esenzione L04)
11. disoccupati iscritti agli elenchi anagrafici dei Centri per l’impiego e i familiari a carico (codice esenzione E02 – E90)
12. lavoratori in mobilità e i familiari a carico (codice esenzione E92)
13. lavoratori in cassa integrazione straordinaria e i familiari a carico (codice esenzione E91)
14. lavoratori in cassa integrazione “in deroga” (codice esenzione E91).
Fasce economiche, ticket corrispondenti e codici
Fasce economiche reddito
familiare fiscale (ER) o Isee (EI)

 

Ticket a confezione e ricetta Codice per fasce


reddito (ER) o Isee (EI)
fino a € 36.151,98 € 0 ERA o EIA
da € 36.151,99 a € 70.000 € 2 a confezione, fino a un massimo di € 4 per ricetta ERB oppure EIB
da € 70.001 a € 100.000 € 3 a confezione, fino a un massimo di € 6 per ricetta ERC oppure EIC
oltre € 100.000 € 4 a confezione, fino a un massimo di € 8 per ricetta ERD oppure EID
TICKET SULLE RICETTE DEI FARMACI
In Toscana sono modulati sul reddito
Per informazioni
Numero verde regionale 800 556060 attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 15.00
e-mail: ticket.sanita@regione.toscana.it
www.regione.toscana.it/ticketsanitario
Realizzazione Centro stampa Giunta Regione Toscana
Regione Toscana
Note:
– L’importo del ticket si somma alle eventuali quote pagate dall’assistito nel caso in cui richieda un farmaco di prezzo superiore a quello di riferimento.
– Laddove l’importo del ticket fosse maggiore al costo della confezione del farmaco, l’utente è tenuto a pagare un importo pari al prezzo del farmaco.
– Nell’anno solare la somma dei ticket sulla farmaceutica convenzionata a carico di un singolo utente, non può superare l’importo di 400 euro.
Con
le NOVITÀ
dal 3 settembre
2012


A partire da mercoledì 28 marzo 2012 saremo in grado di offrirvi il servizio di attivazione della Tessera Sanitaria Elettronica


Ecco il Link per trovare la farmacia di turno


Nella nostra Farmacia potete effettuare le prenotazioni per le visite specialistiche in convenzione su tutto il territorio della provincia di Firenze. Da lunedì a venerdì con orario 09:30-12:00.


Modalità e requisiti per l’esenzione


Dal 1 dicembre 2011 il diritto all’esenzione dal pagamento del ticket
per motivi di reddito non potrà più essere autocertificato, ma occorrerà essere in possesso del certificato nominativo di esenzione rilasciato dall’ Azienda sanitaria competente su richiesta dell’interessato.

Il certificato dovrà essere esibito al medico di famiglia, pediatra o specialista del servizio sanitario regionale al momento della prescrizione di una visita o di un esame e il medico trascriverà sulla ricetta il codice di esenzione riportato sul certificato.